Analisi produzione

Nel grafico sono messi in risalto tre diversi momenti delle lavorazioni aziendali di tutto il parco macchine giorno per giorno: il tempo di lavorazione, il tempo di setup (o attrezzaggio), il tempo del contatto utensile (o giro mandrino per aziende meccaniche).

Sulla destra la percentuale del contatto utensile del periodo selezionato in rapporto sia al tempo di (setup + lavorazione) sia al tempo della sola lavorazione escluso quindi il setup.

Dettaglio centri di lavoro

L’analisi si può filtrare per i vari centri di lavoro

Dettaglio risorsa

o relativa ad una sola risorsa per il periodo selezionato.

Analisi della disponibilità delle risorse

L’analisi del tempo fa riferimento ad un giorno di lavoro (l’azienda decide in base alle proprie esigenze di emettere un calendario di produzione dichiarando, risorsa per risorsa, quante ore può lavorare in un giorno. Nel caso dell’immagine sopra sono state considerate 24 ore di lavoro disponibili per ogni risorsa (almeno le risorse più critiche dell’azienda). La parte celeste indica il tempo giornaliero della lavorazione (Setup + Lavorazione), ossia il tempo dedicato ad un’ attività a ciclo (un attività a ciclo è una fase di un ordine di lavoro), mentre la parte rossa sono tutte le altre attività non a ciclo o fermi macchina.

Le attività non a ciclo possono essere (pulizia posto di lavoro, supporto ad un altro operatore, rilavorazioni da deroghe o non-conformità ecc…ecc…)

I fermi macchina possono invece essere di 2 tipi:

– imprevisti durante la lavorazione,

– diminuzione della capacità d’impianto come le pause, mancanza di personale, mancanza di lavoro ecc…ecc….

Analisi per centro di lavoro

L’analisi si può filtrare per i vari centri di lavoro

Analisi per risorsa

o relativa ad una sola risorsa per il periodo selezionato.

OEE

Il rapporto tra la disponibilità di cui sopra, le performance e gli scarti (o rilavorazioni) determinano l’OEE aziendale.